THC e CBD: impariamo a conoscere meglio i cannabinoidi

Posted on Category:blog
Cannabis sativa e indica

Si fa un gran parlare in questi ultimi anni di cannabis light. C’è ancora però molta confusione al riguardo. Molte persone infatti non sanno che cosa la cannabis light effettivamente sia. In molti inoltre non conoscono la differenza tra THC e CBD. Andiamo a fare insieme un po’ di chiarezza sulla questione. 

Le varietà di cannabis 

Cannabis sativa e indica, queste sono tra le più conosciute varietà di cannabis al mondo. C’è chi crede che si tratti di due varietà distinte, e chi invece crede che la cannabis indica sia in realtà una sottospecie della cannabis sativa. Quel che è certo è che queste due tipologie di cannabis hanno delle caratteristiche diverse tra loro. 

 

La cannabis sativa è una pianta erbacea a ciclo annuale. Ha un fusto eretto e ben ramificato e può arrivare ad un’altezza di 1,5-6 metri. Le radici sono lunghe e arrivano in profondità nel terreno. Produce sia fiori femmina che maschi. Le infiorescenze femminili sono piccole e compatte, di colore verdastro. Le infiorescenze sono ricche di sostanze naturali con proprietà di vario genere, tra cui THC e CBD

 

La cannabis indica è una pianta erbacea più piccola rispetto alla cannabis sativa. Può infatti raggiungere un’altezza massima di circa 2 metri. Inoltre ha un aspetto più cespuglioso. Anche in questo caso, le infiorescenze femminili contengono sia THC che CBD. Sembra però che le piante di cannabis indica abbiano un valore di CBD nettamente superiore rispetto al THC.

THC e CBD: di cosa stiamo parlando? 

Tra i molti composti presenti nella cannabis, come abbiamo appena avuto modo di vedere, troviamo il CBD o cannabidiolo e il THC o delta-9-tetraidrocannabinolo. La differenza sostanziale tra questi due composti, deve essere ricercata negli effetti sul nostro organismo. Il THC è un composto ad effetto psicotropo. Provoca quindi effetti inebrianti e euforici, modificando temporaneamente la nostra percezione. Oltre a questo, anche memoria e coordinazione sembra possano essere intaccate dal consumo di THC. Il THC è considerato una droga. Si tratta di una sostanza illegale quindi. 

 

Il CBD invece non è un composto psicotropo. Non provoca effetti inebrianti di alcun genere, né stati di euforia. Sembra possa aiutare ad ottenere un intenso senso di rilassamento, sia fisico che mentale. Gli effetti però sono soggettivi. È considerato un integratore alimentare, da assumere sottoforma di olio. Come integratore, può contribuire al benessere del nostro organismo. Il CBD è legale. Stando a recenti ricerche, sembra che l’assunzione di THC possa migliorare l’umore e avere effetti benefici anche in caso di depressione. Sembra possa aiutare il sistema immunitario, favorire il ritorno dell’appetito, rende possibile un sonno riposante. 

La cannabis light

La cannabis light è priva di THC. Contiene solo CBD in quantità variabili a seconda della varietà scelta. La cannabis light è proprio per questo motivo legale. Non viene rilevata nemmeno dai test antidroga, proprio perchè non è una droga. La cannabis light è oggi molto diffusa. Può essere acquistata nei negozi dedicati alla cannabis che sono sorti in tutte le città italiane nel corso degli ultimi anni. Può essere acquistata però anche direttamente online. La si può acquistare sottoforma di infiorescenze essiccate, di olio, di polvere o capsule ed è disponibile in una vasta gamma di varietà. Le varietà si differenziano anche per profumo e sapore ovviamente. 

 

Spesso escono sul mercato prodotti in edizione limitata, in alcuni casi realizzati con la collaborazione di importanti personaggi del mondo dello spettacolo. Altrettanto spesso sono disponibili confezioni regalo davvero molto particolari, come quelle dedicate al Natale. Anche queste azioni di marketing contribuiscono a rendere la cannabis light sempre più famosa e amata. 

Cannabis light e CBD: un settore in costante espansione

Sono sempre più numerose le persone che scelgono di utilizzare la cannabis light. Sono persone che trovano che il CBD comporti per loro effetti positivi, su appetito, sonno e umore in modo particolare. Proprio per questo motivo la coltivazione e il commercio di cannabis light stanno vivendo un periodo roseo. Questo è un bene. Il mercato sta diventando infatti sempre più concorrenziale, con la possibilità di acquistare cannabis light di alta qualità a basso costo. Non solo, è un bene perchè si stanno vendendo a creare sempre nuovi posti di lavoro. È un settore che insomma non conosce crisi, in costante crescita ed espansione. 

Write a Reply or Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *