Hashish e marijuana: differenze, caratteristiche ed effetti

Posted on Category:blog
Hashish e marijuana

Ami fumare cannabis e vuoi conoscere tutti i segreti di questo meraviglioso mondo? Fai davvero molto bene a voler essere informato quanto più possibile. Solo con le giuste informazioni in mano si ha infatti la possibilità di consumare cannabis in modo davvero consapevole. Dalla cannabis è possibile ottenere hashish e marijuana. Ma quali sono le differenze? Quali le loro più importanti caratteristiche e gli effetti che hanno sul nostro organismo? Cerchiamo di rispondere insieme a tutte queste domande.

Hashish e marijuana: quali differenze e caratteristiche

Quando una pianta di marijuana, o meglio di cannabis, arriva a maturazione è possibile raccogliere i suoi fiori. Una volta raccolti, i fiori della marijuana devono essere debitamente puliti. In questo modo si ha la possibilità di eliminare ogni traccia di sporcizia. Ovviamente è anche necessario sottoporre i fiori a debita essiccazione. Ecco, i fiori essiccati della pianta sono la marijuana comunemente detta. Oltre alla marijuana di stampo tradizionale esiste anche quella light. Cerchiamo di capire le differenze.

La marijuana di stampo tradizionale contiene THC. Si tratta di una sostanza illegale in questo momento in Italia, in possesso infatti di un effetto psicotropo e proprio per questo motivo considerata come una droga, seppur una droga leggera. Si sta pensando ad un possibile referendum cannabis, che potrebbe avere luogo in primavera. Attraverso questo referendum si vorrebbe consentire la coltivazione di piante femmina, fino a quattro, ad uso strettamente personale.

Hashish e marijuana

Per il momento l’unica marijuana legale è quella priva di THC. Viene comunemente definita anche cannabis light. Non è considerata una droga, in quanto non contiene alcuna sostanza psicotropa. Contiene elevate dosi di CBD, un cannabinoide che ha effetti rilassanti e che sembra possa essere considerato capace di garantire un intenso benessere all’interno organismo. Legale o illegale che sia, la marijuana può essere fumata, ma può essere utilizzata anche per la preparazione di alcuni alimenti.

Sui fiori della marijuana sono presenti i tricomi, delle escrescenze molto sottili su cui si va ad accumulare della resina. La resina può essere estratta e da essa è possibile produrre hashish. I metodi di estrazione possono essere di vario genere. È infatti possibile estrarre la resina direttamente a mano, con procedimenti meccanici oppure sfruttando sistemi chimici. A seconda del metodo di estrazione, cambiano le caratteristiche dell’hashish, la sua consistenza, il suo colore, i suoi effetti e molto altro ancora. Ovviamente il metodo chimico è quello da considerarsi come peggiore. È vero che consente di estrarre la resina in modo semplice e veloce, ma allo stesso tempo le sostanze chimiche utilizzate possono risultare davvero molto dannose per la salute.

Hashish e marijuana: gli effetti

La marijuana legale o light, come abbiamo poco fa avuto modo di vedere, non comporta chissà che genere di effetti. Non si tratta infatti di una sostanza psicotropa. È considerata rilassante, sia per la mente che per il corpo. Questo effetto rilassante varia a seconda della tipologia di cannabis light. Varia anche a seconda del soggetto. È quindi possibile che un soggetto provi un forte senso di rilassamento, mentre un altro soggetto non riesca a sentire assolutamente niente. Da essa è anche possibile estrarre un olio che viene venduto come un vero e proprio integratore alimentare, capace di garantire all’organismo quindi sostanze benefiche.

Completamente diverso il discorso per la marijuana che continue THC. Ha un effetto psicotropo. Questo significa che agisce sul modo in cui percepiamo noi stessi, gli altri, il mondo circostante. Seppur questi effetti possono essere lievi, è necessario prestare attenzione. Potrebbe infatti a seconda della quantità assunta essere pericoloso mettersi alla guida della propria auto oppure utilizzare macchinari sul posto di lavoro giusto per fare un paio di esempi. Si tratta di una droga a tutti gli effetti, che viene rilevata dai test antidroga infatti.

E gli effetti dell’hashish? Il discorso più o meno è lo stesso. Se l’hashish viene infatti estratto da resina ricca di THC, ne possiamo parlare come di una droga con effetti psicotropi. Se invece viene estratto da una resina priva di THC, ma in possesso di CBD, se ne può parlare come di una sostanza ad effetto rilassante. Anche l’hashish esiste quindi al momento in una versione illegale e in una versione legale. Non ci resta che attendere il referendum per capire come sarà la situazione in Italia nel corso dei prossimi mesi.