420 cannabis: storia, leggenda e significato

Posted on Category:blog
Cannabis sativa e indica

Se ami fumare cannabis ci sono storie e leggende che aleggiano attorno al suo consumo che dovresti assolutamente conoscere. Sono storie e leggende davvero molto curiose ed interessanti. Non tutti sanno ad esempio che gli amanti della cannabis e dalla cultura che gira attorno a questa pianta sono soliti utilizzare il codice 420. Ma a cosa si fa riferimento con questo numero? Quali storie e leggende aleggiano attorno al four twenty? Vieni a scoprirlo con noi. 

420 cannabis: la vera storia di questo numero 

In realtà non è del tutto corretto scrivere 420. Sarebbe più corretto scrivere, 4.20 oppure 4:20. Con questo numero infatti si fa riferimento ad un orario ben preciso della giornata, le 4 e 20 del pomeriggio

 

Tutto nasce in California, negli anni ‘70. Alcuni studenti della San Rafael High School erano soliti ritrovarsi ogni pomeriggio alle 4.20 sotto alla statua di Louis Pasteur. Si ritrovavano soprattutto per fumare marijuana. Questo gruppo di ragazzi si era anche dato un nome, i The Waldos. Si ritrovavano infatti proprio a ridosso di un muro della scuola. 

 

Un giorno, il 20 aprile per la precisione, i The Waldos scoprono che un ufficiale della Guardia Costiera coltivata marijuana. Decidono di andare alla ricerca di questo meraviglioso tesoro. Poter mettere le mani anche su una sola pianta di marijuana di questa coltivazione venne vissuto dai ragazzi come un’avventura davvero senza eguali. Impossibile tirarsi indietro! I ragazzi si ritrovarono ogni giorno alle 4.20 del pomeriggio. Cercarono il giusto stratagemma. Pianificarono. Tutti i loro tentativi però furono vani. Non riuscirono mai nel loro intento. 

420 cannabis: un termine ormai diventato universale 

Non ha alcuna importanza se questa caccia al tesoro non è andata a buon fine. I ragazzi continuarono a ritrovarsi ogni giorno alle 4.20. Ormai questa consuetudine si trasformò in un vero e proprio gergo. A loro bastava dire “4 e 20” ed ecco che i compagni capivano che stavano facendo un’allusione alla marijuana. Nessun professore, né i genitori, decifrarono mai questo loro codice segreto. Di sicuro i The Waldos non avrebbero mai pensato che un giorno questo codice potesse diventare universale, conosciuto e utilizzato in ogni angolo del mondo. 

 

420 cannabis: cosa hanno a che fare con questo i Grateful Dead? I Grateful Dead sono una band nata durante gli anni ‘60-70. I ragazzi dei The Waldos e i Grateful Dead non sono si conoscevano ed erano amici, ma erano anche soliti fumare marijuana insieme. Sembra proprio che sia anche in sala prove iniziò a circolare il termine 420, tanto che i Grateful Dead decisero di inserirlo in uno dei loro testi. Adesso sì che il termine fece il giro del mondo! 

420 cannabis: le leggende che aleggiano attorno a questo numero 

Ci sono in realtà molte leggende che aleggiano attorno a questo numero. Molte persone ad esempio credono che con il numero 420 si faccia riferimento alla morte del famoso Bob Marley, che era solito consumare marijuana. In realtà la morte di bob marley non ha niente a che vedere con questo numero. È infatti morto l’11 maggio 1981. 

 

Altre persone credono che il 20 del mese di aprile sia il momento migliore dell’anno in cui piantare marijuana. Non è così. È anzi praticamente impossibile indicare un periodo dell’anno migliore rispetto agli altri. Il periodo migliore per piantare marijuana varia infatti da luogo a luogo, a seconda delle condizioni climatiche esistenti. Infine c’è chi afferma che con il numero 420 si faccia riferimento ad una legge statunitense che regola il consumo di cannabis. marijuana legale Effettivamente questa legge esiste. Si tratta davvero della legge 420. Peccato però che il termine 420 in connessione alla cultura della cannabis venisse utilizzato già molto tempo prima di questa legge. A quanto pare, si tratta di una coincidenza. 

420 cannabis: il 20 di aprile 

In America quando si indica una data il primo numero corrisponde al mese e il secondo numero invece al giorno, in modo opposto a come siamo soliti noi fare in Italia. Proprio per questo motivo gli amanti della marijuana hanno deciso di rendere il 20 di aprile, mese che corrisponde infatti proprio al numero 4, un giorno di festa

 

Il 20 aprile di ogni anno coloro che amano fumare cannabis si ritrovano e festeggiano insieme. Non si tratta mai di feste che hanno come unico scopo quello di ritrovarsi e fumare insieme. Sono vere e proprie manifestazioni, che vogliono sensibilizzare quante più persone possibile sull’uso consapevole della cannabis e sulla sua legalizzazione.

Write a Reply or Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *